Black is beautiful!

ATT32784.jpg

“Eh, quanto l’avete fatta grossa!!!”

Black is beautiful!ultima modifica: 2008-11-27T12:13:12+00:00da fragiune
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Black is beautiful!

  1. Voglio spezzare una lancia in difesa di Silvio Berlusconi.
    Berlusconi è un genio che ha un passato inconfessabile.
    Il suo problema è principalmente (non è poco, chiaro!) in questo peccato originale.
    Se l’avesse confessato, forse, la storia dell’Italia degli ultimi 15 anni sarebbe cambiata.
    Come?
    Non lo so.

  2. Grazie.
    Le dirò che raramente mi è capitato di leggere un qualcosa di così altamente saggio come ciò che Lei ben dice nel Suo breve commento!
    Le sono sincero!
    Apprezzo molto un approccio quale il Suo.
    Ho solo, se mi permette, qualche riserva sulla parola: GENIO che, nel caso, faccio un po’ fatica a condividere.
    Mica per delle riserve morali, sa! No!
    Non avrei nessuna difficoltà, ad esempio, a dare del genio ad un Rasputin , non so se mi spiego.
    Prendiamo un esempio così tanto per vedere meglio il mio , magari sbagliato, pensiero.
    Per un personaggio, si parva licet componere magnis, quale un Adolf Hitler che mi pare sia stato uno che abbia sì, cambiato mica male la Storia, non solo italiana ma del mondo intero, ben più del personaggio milanese, per quello che, almeno io, ho avuto modo di conoscerlo dalle letture, non ho difficoltà a condividere il giudizio di “GENIO” che proviene, ad esempio, con documentata serietà, da un onestissimo Albert Speer, uno, che, pur disapprovando molto dell’operato dell’austriaco aveva avuto modo di conoscerlo da vicino come pochi altri e che però tale lo considerava.
    Raramente il caporale di Braunau si mosse con piccinerie e furbetterie quali quelle che sono tipiche e stranote del nostro milanese.
    Il GENIO (parliamo di statisti ma anche per un banale muratore il dicorso è lo stesso perche si può essere dei Geni anche tirando BENE su dei muri!) è forse Genio in quanto nel Suo agire si avverte sempre, in un certo qual senso, quasi un posizionarsi coraggioso al…di là del bene e del male.
    Ma, parimenti, disdegna ad utlilizzare mezzucci e quindi non è, o quasi mai è, un piccolo penoso furbettino. E’ grandioso anche nel battere un livello o far scendere un filo a piombo e se il muro è storto diche che: “Ha sbagliato”.( Forse una lettura sbagliata di Nietzche la mia..)
    Un Hitler non credo, ad esempio, che abbia mai invocato l’incomprensione delle frasi precedentemente pronunciate come, invece, il Nostro è solito ripetere ogni 3 per 2.
    Il negare l’evidenza ancorché documentata da una cinepresa è da individuo non Geniale e forse neanche da semplice furbetto, a questo punto.
    Purtroppo.
    Il dire ad una giornalista che “Lui una certa cosa non l’ha mai detta” (a proposito del far diventare Napoli il Giardino d’Europa, se ben ricordo) quando ci sono le riprese che lo contraddicono in modo comico, sono queste cose, ed altre cose simili, che fanno diventare piccolo Berlusconi. (Un Genio, difficilmente è un personaggio che scade nella comicità da bassa cucina o, peggio, che si auto-diverte in scene da avanspettacolo di periferia come regolarmente capita a Berlusconi! E’ sempre un personaggio con aura di “gravitas” anche nella stessa farsa)
    E’ scaricare la colpa sugli altri e magari sui più “piccoli” che offusca la possibile Genialità del personaggio sommergendolo in una miseria così penosa che, ad esempio, un Benito Mussolini (si riparva rilicet!) mai, o raramente, si sognò di dimostrare in tutta la Sua tragicità di percorso. (cfr. Il prendersi la colpa del delitto Matteotti ad esempio)
    Ed è il non voler fare pulizia del passato ed ostinarcisi cocciutamente a scopare, come la cattiva colf, lo sporco sotto al tappeto che non permetterà, a mio avviso, al Nostro in fututo di essere definito GENIO anche fosse solo limitatamente allo specifico settore della…furbizia.
    Per me non è furbo.
    Arriverei forse a quasi a stimarlo se almeno lo fosse.
    Un furbetto, al massimo, con tanti soldi per pagare avvocati, ma non un furbo, e, se consente, c’è una certa differenza.
    Se fosse furbo veramente non sarebbe a Palazzo Chigi e probabilmente la Storia Italiana sarebbe ora molto, molto diversa.
    Questo sì.
    ……….
    Ed ora si tenga forte: “Una Storia sicuramente diversa e nessuno sa se, per caso, non anche…peggiore”.
    Ma, è noto, la Storia non si fa con i: SE.
    La ringrazio e la saluto.
    Ancora complimenti.
    Francesco.

  3. Perfetto il suo commento. Ho scritto genio ma intendevo quello che ha scritto lei. Naturalmente se avessi scritto un “furbetto di genio” avrebbe potuto chiosare anche quella definizione. Ma mi pare che ci siamo capiti. Altrettanto naturalmente, e fatto salvo che l’uomo è pericoslosissimo comunque, se è vera la vecchia battuta che “un orbo in un mondo di ciechi ci vede benissimo” allora possiamo tranquillamente parafrasarla e dire che “un furbetto di genio come il signor Berlusconi in un mondo politico di furbetti senza alcuno sprazzo di genialità può benissimo passare per genio”. E, in più, el gà i daneé. Senza quelli girerebbe per tivvù private e con il suo “genio” porterebbe, comunque, a casa qualcosa. Non l’Italia…

Lascia un commento