DICHIARAZIONE UFFICIALE

 Leggo:

“La Rai sta chiedendo il pagamento del canone anche a chi non ha più la tv, ma possiede un computer.”

 Io ho eliminato la TV dalla mia vita da decine e decine d’anni.

E non ho neppure telefono fisso, in ADSL ci vado con una cosidetta “linea nuda” appoggiata a FASTWEB. 

Ho 2 pc , di cui uno portatile e questi due computer, al momento, rappresentano il mio collegamento col mondo esterno.

 Sono in pensione dal 1994 e trasmetto, volentierissimamente e gratuitamente, ciò che conosco, in fatto di pc ed informatica, ad amici che vogliono imparare, installare programmi o far ripartire un Sistema Operativo Microsoft o Linux, configurare una Rete, creare un sito Internet, ecc. ecc.

 CON LA PRESENTE DICHIARO, ANCHE SE NON GLIENE FREGA NIENTE A NESSUNO, CHE REGALERO’ TUTTO QUANTO POSSIEDO IN FATTO DI COMPUTER, ET SIMILIA, NEL MOMENTO STESSO IN CUI MI OBBLIGHERANNO A PAGARE UN CANONE ALLA RAI.

 

Complimenti itaglia!

Per me, tu col tuo Governo, la tua Rai e la tua Opposizione del cazzo, puoi andare a:

“FARE IN CULO!”

Sopravviverò ugualmente.

 (E agli eventuali “pierini” che cercassero di venirmi a dire che “fare come faccio io è come tagliarsi i coglioni per far dispetto alla moglie” dico subito che della cosa non me ne può fregar di meno, in quanto io non ho più moglie da decine e decine di anni. Esattamente come per l’apparecchio TV.)

“Occorre che la gente impari a non muoversi, a non collaborare, a non produrre a non farsi nascere bisogni nuovi, e, anzi, a rinunciare a quelli che ha.”

Luciano Bianciardi

da: “La vita agra”

-1962- 

 

 

Ai giovani

Giorgio Gaber ha scritto: “LA MIA GENERAZIONE HA PERSO”. Sbagliava. Ha: STRA-PERSO.

Se potete, scusatemi! 

E, con questo, chiudo il blog in data:

23 Gennaio

1984

DICHIARAZIONE UFFICIALEultima modifica: 2009-01-23T05:21:00+00:00da fragiune
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “DICHIARAZIONE UFFICIALE

  1. Capisco che tu ti sia rotto i coglioni.
    E, paradossale, approvo la chiusura.
    Spiego il paradosso con uno dei miei, soliti, ragionamenti sul rapporto prezzo-prestazioni.
    Le sollecitazioni che tu hai messo, a iosef, direbbe un nostro comune amico, in questo blog sono, di fatto, perle ai porci (Matteo 7,6 vedi che imparo?) perchè oggi c’è un rumore di fondo così fastidioso e una disattenzione alla tematica “appprofondimento” così grande che, appunto, si rischia di essere vox clamantis (o clamantum? :-)) in deserto; per un fatto di numeri.
    Molto meglio, allora, per te vecchio ragazzo, surfare tra i vari blog che ci sono nella rete (migliaia!) e metterle lì, le tue “permeazioni”.
    Almeno, questa è, per me, la cosa da fare.
    Grazie per questo periodo di letture e di approfondimenti.
    Solo una cosa non capisco: ma come cazzo si fa a chiudere un blog alle 5.21 del mattino???

  2. Attendevo con segreto piacere che, postando, come promesso, gli scritti di don Milani, si rinnovasse la stupefacente coincidenza che già con gli Inti-Illimani, il Piccolo Principe, Van Gogh, De Andrè, Guccini e molto altro, mi aveva fatto sentire, in questo tuo spazio, come a casa, tra i “miei” libri, la “mia” musica, i miei percorsi e trascorsi emotivi e mentali.

    Ma ora la porta si chiude.
    Ne sono desolata.

  3. Ti capisco perfettamente. Ma mi dispiace lo stesso che da questa malandatissima piattaforma sparisca una delle poche “voci fuori dal coro”.
    Se ci ripenserai, sarà per me una grande gioia.
    Grazie, in ogni caso, per quello che hai saputo finora trasmetterci. E, comunque, non ti “scancello” dai miei link preferiti…
    Un saluto e un augurio per la tua vita e le tue attività da Angela

Lascia un commento