Capitata oggi

Sul mio pc oggi ho installato, a fianco del sempre caro Windows XP, mediante creazione di partizione apposita, anche un pacchetto del Sistema Operativo LINUX scaricato dalla Rete nella pregevole versione KUBUNTU.
Il setup di installazione richiedeva pochissime cose: oltre all’Amministratore di Sistema e relativa PassWord, chiedeva di scegliere il linguaggio (c’è anche il friulano!) e poi chiedeva l’indicazione della località, tanto per per fasare l’orologio, ho pensato.
Per facilitare al massimo la scelta dispiegava, ad uso degli eventuali visitatori extra-terrestri appena arrivati da Andromeda, una mappa dell’intero orbe che partendo dalla Polinesia a sinistra, arrivava, scorrendo, a destra fino alla lontana Nuova Zelanda.
Ogni Stato e Nazione aveva il suo bravo pallino giallo posto esattamente là dove si trovava la rispettiva capitale.
Andando col mouse sul pallino della Francia, il giallo del pallino di Parigi diventava luminoso e compariva la scritta: PARIGI, appunto. 
Bene!
Stesso dicasi per il Cairo in Egitto, per Pechino andando sulla Cina (ovviamente Paesi vasti come la Russia avevano le città più significative dei vari fusi lontani da Mosca).
Per farla breve, io guardo l’Italia, la piccola Italia, e vedo che, “per piccina che essa sia” questa mi vanta ben due pallini gialli: il primo nella presumibile posizione del luogo dove comparirà la scritta ROMA e l’altro un po’ più in alto a destra.
Anch’io “Sempre stato ignorante…” come cantava il grande Paolo Conte alla riapertura del Bar Mokambo, mi chiedo subito cosa sia l’altro pallino, passo sopra col mouse, ed ecco che questi raccoglie il mio passaggio e mi restituisce: SAN MARINO. (Senza però aggiungere: “BESTIA!” come sarebbe stato d’uopo. peraltro).
OK visto comunque che non cambia molto, scelgo ROMA (questo anche per non disturbare eventuali raccolte di dati statistici, m’immagino).
Vado sul pallino che si illumina e…e..inspiegabilmente, però, non mi compare la scritta: ROMA 
La scritta che compare, con ostinazione insuperabile, è: ….CITTA’ DEL VATICANO.
Da laico, nonché semi-ateo impenitente, tendo a rifiutare solo per puro principio, ovvio, tale imposizione di denominazione. (E’ da sapere che ne  ha uccisi più “Il Principio” dell’Asiatica, lo so!) 
Prima di darmi per vinto tento e ritento ripetutamente.
Niente da fare.
Cedo.
Ebbene sì: Sono un vigliacco!
Clicco: CITTA’ DEL VATICANO.

Un po’ amareggiato, però.
 
 
 
Nota a margine
Magari quanto dico ora avrà poco a che vedere, ma ricordo che, a suo tempo, lavorando a Milano per una multinazionale che aveva Head Quarter negli U.S.A. si era frequentemente raggiunti, da Guide-Lines aggiornate relative alle strategie più penetranti di marketing per incrementare le vendite dei prodotti che importavamo da quel Paese.
L’Europa era affettata, grosso modo in tre fasce orizzontali.
Paesi tipo Scandinavia e Inghilterra risultavano sempre… i primi della classe.
Poi Francia, Germania, Belgio ed altri che ora non ricordo; diciamo che erano da 7 +
Infine Spagna, di allora, Portogallo, Grecia, Turchia si portavano via il loro decoroso 6.
E l’Italia?
Con l’Africa, ma ignoro il voto.

Poi, magari, le cose cambiarono con la discesa in campo di Berlusconi……
Ma, contemporaneamente, arrivando Lui, andai io.
In pensione.


Capitata oggiultima modifica: 2009-01-15T19:31:00+01:00da fragiune
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Capitata oggi

  1. Complimenti “attentissimo”!
    Credo di essere arrivato alcuni decimi di secondi dopo la tua scoperta nel vedere l’involontario ma veramente godibile “Lapsus calami”! Ma la tua mail era già partita.
    In ogni caso giuro che ho pensato la stessa cosa anch’io!
    Certi errori voluti dall’onnipotente caso sono più belli della versione consegnata ai torchi per le stampe.
    Insomma, concludendo: “La vita ci sorprende sempre!” (Bella questa che mi è uscita così all’impronta; e dire che non ho mai studiato Filosofia. Che dici? Avrei forse dovuto?)
    Grazie ed un saluto caro.

Lascia un commento